CODICE DI CONDOTTA

1. RISPETTO

Rispetto delle regole; le regole si osservano e, se infrante, si accettano le relative conseguenze

Rispetto per i compagni di squadra; i compagni si incitano e si spronano, non si denigrano e non si criticano. Solo il coach o i manager possono fare osservazioni sul comportamento degli atleti al fine d’insegnare come migliorarsi

Rispetto per il coach ed i manager; il coach, il manager ed il responsabile dei genitori, sono persone di riferimento a cui ci si deve sempre rivolgere con educazione, senza mai offendere e senza mai usare parolacce o toni di voce alterati, anche quando non si è d’accordo con le loro opinioni

Rispetto per gli avversari; gli avversari si salutano prima e dopo la partita, non si insultano e non si denigrano

Rispetto per sé stessi; alle partite si tiene in ordine la divisa(maglia dentro i pantaloni, cintura a posto ed allacciata, ecc.) e agli allenamenti si tiene un abbigliamento in linea con le esigenze tecniche e le eventuali indicazioni del coach (maglietta da allenamento, sotto maglia, ecc.)

Rispetto per le cose; le attrezzature non si gettano e non si sbattono, si posano al loro posto. Il dugout si lascia pulito; non si gettano le bottiglie in terra, non si sputa, non si rompono oggetti. Al termine degli allenamenti e delle partite lo si riordina sempre!

2. PUNTUALITÀ

Agli allenamenti, agli appuntamenti per andare alle partite ed alle partite si arriva puntuali; sempre!

 3. RESPONSABILITÀ

È giusto e doveroso divertirsi, ma bisogna sempre ricordarsi di essere responsabili delle proprie azioni; non partecipare agli allenamenti riduce le prestazioni della squadra. Non partecipare alle partite rischia di escludere la squadra dalla competizione (oltre alle multe economiche a carico della squadra)

Essere un BUON ESEMPIO è il modo migliore per tutti e stimolare i compagni di squadra a fare altrettanto, evitando comportamenti esagerati e non in linea con questo decalogo

4. LEALTÀ

Bisogna essere leali verso gli tutti altri e operare per il bene della squadra, senza sotterfugi e senza mancare di rispetto (vedi regola 1)

CONSEGUENZE DEL MANCATO RISPETTO DELLE REGOLE

In funzione della gravità dell’infrazione il coach e/o il manager e, se del caso, il Direttivo della squadra porranno in atto le misure più appropriate che potranno essere;

Richiamo verbale

Svolgimento di attività ulteriori (pulizia del dugout, dello spogliatoio, e/o delle attrezzature)